Tags:
create new tag
view all tags
Homework 1

Programmazione 1 (P-Z) a.a. 2007-08


Homework 2- 22 ottobre 2007

Termine di consegna : Lunedi' 5 Novembre 2007

E' molto importante che prima di inviare le soluzioni leggiate le Indicazioni di consegna.

  • Miraccomando, stavolta non mettete nei programmi stampe del tipo printf("dammi un numero n\n") . Attenetevi alle specifiche richieste del testo di ciascun esercizio.

  • Prima di consegnare, compilate qualsiasi programma al laboratorio o da qualsiasi parte dove c'e' linux. Nel vostro codice NON devono apparire cose necessarie per un compilatore sotto Windows (del tipo system (PAUSE), sleep(5400) etc.)

  • Ricordatevi che potete upload-are anche le soluzioni di un sottoinsieme di esercizi: Insomma, se vi trovate in difficolta' con uno degli esercizi non buttatevi giu', cominciate a fare quelli per voi piu' semplici. Magari, una volta risolti alcuni (e inviati) vi verra' in mente anche la soluzione di quelli che vi sembrano un pochino piu' difficili a prima occhiata!!

Esercizio 1

Scrivere un programma che legge in input due stringhe T e P, di lunghezza massima 100 caratteri, e stampa, se ci sono, tutte le parole in T che sono anagrammi della parola P. Altrimenti stampa "Non ci sono anagrammi". Per parola si intende una sequenza di caratteri alfabetici di lunghezza massimale.

Input:
La porta si apre e cade una pera. Le rape e la pera
rape

Output:

apre
pera
rape
pera

Esercizio 2

Scrivere un programma che prende in input un numero positivo maggiore di 0 n, e successivamente, n numeri (non necessariamente distinti), e risponde in output il numero di numeri distinti tra questi ultimi.

Input: n, n numeri.
Esempio:

n = 5
1
2
3
0
3

Attenzione: ho specificato che il numero n deve essere positivo maggiore di zero. nel testo dell'eserzizio. Quindi, suppongo che in input al programma passate un numero positivo. Non e' necessario quindi che mettiate controlli (se il numero e' negativo o zero).

Attenzione 2: Non ho parlato di interi: i numeri "su cui contare" quindi possono essere anche con virgola: con al piu' 3 cifre dopo la virgola.

Attenzione 3: Ci sono degli spazzi nella prima riga di input: ossia tra' n, = e 5.

Output:

4

Esercizio 3

Scrivere un programma che prende in input una stringa contenente una parola P (sequenza di caratteri alfabetici) e una sequenza N di una o piu' cifre decimali. P ed N devono essere separate da almeno un carattere spazio. Il programma deve stampare n volte P, dove n e' il numero intero che corrisponde a N.
Hint: Per trasformare la sequenza di cifre decimali N nel numero intero corrispondente si utilizzi la funzione int atoi (char [] ) della libreria stdlib.h .
Esempio:

Input: "ItaliaCampioneDelMondo 4".

Output:

ItaliaCampioneDelMondo
ItaliaCampioneDelMondo
ItaliaCampioneDelMondo
ItaliaCampioneDelMondo

Attenzione: L'input puo' essere lungo massimo 150 caratteri!!!

Attenzione 2: Tra' la stringa e il numero c'č almeno un carattere di spazio : ovvero ci puo' essere anche piu' di uno.

Esercizio 4

Scrivere una funzione la cui intestazione e':

char* vigenere_semplice (char* str, int gap)

che prende una stringa, e un intero, e da in output la cifratura Vigenere' (semplificata) della stringa nel seguente modo:

La lettera i - esima della stringa str (cominciando il conteggio con 0), viene codificata con la lettera k - esima dell'alfabeto inglese, dove k=i+gap+ordine(i) (mod 26).
Chiaramente ordine(i) indica il numero d'ordine della lettera i - esima della stringa nell'alfabeto inglese (es.: ordine(a)=0, ordine(b)=1 ...e cosi' via).

Esempio: la chiamata della funzione vigenere_semplice ("aaaaa", 5) dovrebbe dare in output la stringa
"fghij"

Attenzione: Dovete consegnare un file dove ci sia solo la funzione, insomma nessuna main!!!

Attenzione 2: Nell'esercizio non e' richiesto eventuale controllo sui caratteri della stringa. Si suppone quindi che siano caratteri dell'alfabeto inglese. Se pero' qualcuno di voi volesse fare anche questo tipo di controllo (ribadisco che non e' richiesto, ma facoltativo), in caso di stringa di caratteri non alfabetici fate ritornare alla funzione una stringa vuota.

Attenzione 3: Nell'esercizio non e' richiesto eventuale controllo sul gap. Si suppone quindi che sia non negativo. Comunque, se qualcuno volesse considerare anche il caso in cui il gap e' negativo, (anche qui' ribatisco che non e' richiesto, ma facoltativo), il tutto si fa' sempre modulo 26 (quindi anche la differenza).

Attenzione 4: Non ho fatto da nessuna parte specificazioni sulla lunghezza della stringa. NON fatevi quindi ingannare dall'esempio: puo' essere lunga da un minimo 1 carattere (si presume quindi che non si passi la stringa vuota come parametro alla funzione) ad un massimo non specificato.



-- JulindaStefa - 22 Oct 2007

Edit | Attach | Watch | Print version | History: r8 < r7 < r6 < r5 < r4 | Backlinks | Raw View | Raw edit | More topic actions
Topic revision: r8 - 2007-11-02 - JulindaStefa






 
Questo sito usa cookies, usandolo ne accettate la presenza. (CookiePolicy)
Torna al Dipartimento di Informatica
This site is powered by the TWiki collaboration platform Powered by PerlCopyright © 2008-2021 by the contributing authors. All material on this collaboration platform is the property of the contributing authors.
Ideas, requests, problems regarding TWiki? Send feedback