Linguistica e Informatica

Linguistica e Informatica si sono incrociate, in realtà, molte volte. Se vogliamo capire bene la novità del nostro oggetto di studio conviene prima di tutto collocarlo all'interno di questo territorio più ampio.

Che contiene le cose più diverse: dai CodeWorks al LiterateProgramming, dai Virus all' AnalisiTestuale , dai software che generano spam alla PerlPoetry.

Ispirandoci alla classificazione di Jakobson possiamo individuare cinque categorie principali:

1. Soggetto 2. Relazione 3. Tipologia testuale 4 .Strumento 5 .Destinatario

  • Soggetto: Umano, Digitale

  • Relazione: Produzione, Analisi

  • Tipologia: Sorgente, Finale

  • Strumento: Organico, Meccanico, Digitale

  • Destinatario: Umano, Digitale

La categorizzazione di ogni oggetto corrisponde all'attribuzione di 5 marcatori.

Alcune di queste categorie sono presenti per completezza, ma sono in effetti inutili ai fini dell'analisi. Altre potrebbero essere eliminate per semplificare la marcatura. Per esempio è possibile eliminare Analisi introducendo una nuova tipologia testuale Meta.

O si può eliminare la colonna Strumento (che può essere ristretto a Digitale).

  • Soggetto: Umano, Digitale

  • Tipologia: Sorgente, Finale, Meta

  • Destinatario: Umano, Digitale

Questo è un primo tentativo di catalogazione degli “oggetti”, dei nodi che stanno intorno all'analisi linguistica degli artefatti digitali

U/P/S/D/U

Net art

Virus

Perl poetry

U/P/S/D/D Literate programming (Knuth)

Standard (Wirth)

Linguaggi Programmazione

Storia dei LP

D/P/F/D/U

Software per sceneggiature

Generatori di spam ...

U/P/F/M/U

Ars combinatoria (Lullo)

Poetica dei constraints (OuLiPo, Ousine Literature Potentielle)

D/P/M/D/U

Informatica umanistica (CriLet)

U/P/M/O/U

Lessicografia

Linguistica testuale

Stilistica

Retorica

Questa invece è una possibile disposizione grafica sulla quale possiamo collocare i nodi sopra elencati.

Le dimensioni sono solo due (Umano / Digitale) e sono relative a sorgente e destinatario, e gli oggetti sono tre (sorgente, finale, meta).

Si creano cosi' quattro quadranti:

  • U/U (da umano a umano)

  • U/D (da umano a digitale)

  • D/D (da digitale a digitale)

  • D/U (da digitale a umano)

-- StefanoPenge - 21 May 2007

  • Quadranti per la ricognizione:
    mappa.jpg

Topic attachments
I Attachment HistorySorted descending Action Size Date Who Comment
JPEGjpg mappa.jpg r1 manage 39.8 K 2007-05-21 - 11:15 StefanoPenge Quadranti per la ricognizione

This topic: Lidia > WebHome4435dda > RicognizioneTerritorio
Topic revision: r4 - 2018-11-28 - AlessandroBasilici
 
This site is powered by the TWiki collaboration platform Powered by PerlCopyright © 2008-2022 by the contributing authors. All material on this collaboration platform is the property of the contributing authors.
Ideas, requests, problems regarding TWiki? Send feedback