Leggibilità del codice sorgente

Cos'è

L'analisi della qualità del codice sorgente dal punto di vista della sua leggibilità è uno dei soggetti che ci interessa da vicino. I programmi hanno una vita lunga. Pensarli in termini "organici" significa preoccuparsi della loro sostenlbilità, e cioè della necessaria, inevitabile, manutenzione, ma anche delle possibilità di evoluzione e miglioramento, o semplicemente di riapplicazione in altri contesti.

I codici sorgenti vengonono letti in continuazione, non solo da interpreti e compilatori software.

Ci sono parecchi punti in comune con la letteratura tradizionale qui:

  • c'è un destinatario che non è un essere digitale, ma un umano
  • la qualità non ha a che fare con l'efficienza del programma
  • esistono indicatori di leggibilità (vedi i lavori di De Mauro)

Ma d'altra parte questo aspetto della qualità ha comunque a che fare con il Return Of Investissement , in termini di tempo risparmiato per l'interpretazione del sorgente da parte di chi lo deve manutenere, correggere, espandere.

Piste da seguire:

  • stili di buona scrittura del codice
  • indicatori di leggibilità
  • pretty-printers (programmi che migliorano il layout di un codice sorgente per migliorarne la leggibilità)
  • offuscamento del codice per renderlo illeggibile (pur mantenendone le funzionalità)
  • nomi di variabili e semantica

-- StefanoPenge - 17 May 2007

Edit | Attach | Watch | Print version | History: r4 < r3 < r2 < r1 | Backlinks | Raw View | Raw edit | More topic actions
Topic revision: r4 - 2018-11-28 - AlessandroBasilici





 
Questo sito usa cookies, usandolo ne accettate la presenza. (CookiePolicy)
Torna al Dipartimento di Informatica
This site is powered by the TWiki collaboration platform Powered by PerlCopyright © 2008-2019 by the contributing authors. All material on this collaboration platform is the property of the contributing authors.
Ideas, requests, problems regarding TWiki? Send feedback